È meglio fallire nell’originalità che avere successo nell’imitazione. (Herman Melville)

E poi ci son quelli che copiano, si.

Ci sono sempre stati se è solo per quello, ma ora sono diventati veramente tanti. Poi di quelli che non ti aspetti.

Vi racconterò una bella storiella…

un bel giorno qualcuno si sveglia e decide che non essendo in grado di fare forbici di par suo, originali, uniche, decide di copiarle di sana pianta. Ovviamente non lo fa di mano propria perché non si vuole sporcare, non vuole risultare lui quello che ha copiato, diciamo che questa persona si chiamerà: mandante.

Poi esiste anche un altra figura che non può che essere quella del mandatario, ovvero la persona che realizzerà (scusate copierà..) delle forbici per conto del mandante.

Mandante e mandatario un giorno decidono insieme che la cosa più giusta da fare sia quella di acquistare delle forbici Bmac, che ovviamente sono il punto di riferimento del mercato, per innovazione, tecnica artigianale, annessi e connessi e mandarle nientepopodimeno che in Corea, laddove il mandatario gia tresca da innumerevoli anni facendosi fare forbici di scarsa qualità e spacciandole per forbici giapponesi.

Ma andiamo per ordine..

il mandatario dicevo, una volta ricevuto il mandato dal mandante spedisce delle forbici originali Bmac ai suoi compari coreani che ne realizzano lo stampo, lo copiano tale e quale.

Il risultato è quello di ottenere una copia esatta delle forbici che distribuisco in esclusiva per l’Europa da dieci anni, con crescente grazie al mio pubblico attento, successo.

Ma qui la faccenda si complica, perché un uccellino mi viene a cantare la storiella bella bella…

Di buona mattina chiamo il mandatario che conosco ahimè da lunga pezza e gli chiedo lume sulla faccenda che l’uccellino mi ha appena cantato. Sulle prime mi aggredisce dicendo di non permettersi di dire cose inappropriate, menzognere. Poi quando si accorge che non sto scherzando affatto, confessa, come un bambino preso con le mani nel barattolo della marmellata.

Confessa e singhiozza, mi prega di non metterlo nei guai perché tiene famiglia il mariuolo, mi scongiura di non adire a vie legali, scarica da persona d’onore quale è, la colpa sul mandante ed anzi non ne tesse affatto le lodi,  ne dice peste e corna.

Insomma la frittata è scoperta, il mandatario che piange, il mandante schernito dal mandatario stesso.

Spergiura il mariuolo, che non produrrà le forbici incriminate ( intanto le ha già prodotte ed incassato quantomeno un bell’anticipo..) cerca di impietosirmi, non cedo di una virgola.

Saranno i giapponesi di Bmac a decidere gli comunico e lui ancora giù a singhiozzare che ha appena avuto una figlia e non vuole guai…

Per venire al dunque tra un paio di mesi mi giunge voce, le forbici in questione saranno sul mercato, alla faccia dei singhiozzi, alla faccia del mandante che ne pagherà le conseguenze.

Mi duole quasi contrariare lo spirito cavalleresco dell’autore di Moby Dick, ma io non perdono, anni di studio, fatiche, colpi di genio, energie di persone appassionate che si gettano a capofitto in un progetto, per non parlare delle risorse economiche gettate in decine di modelli Bmac che manco sono venuti alla luce pur di dare vita alla odierna collezione di forbici artigianali, davvero giapponesi che rappresento in esclusiva. Non perdono, non posso fare finta di niente mio caro amico Melville.

Chi copia spudoratamente merita non querele, avvocati che ingrassano sulle spalle di una causa magari lunga anni, no.

Merita calci dove non batte il sole, merita il disprezzo, il pubblico ludibrio.

Non abbiate paura mandante e mandatario che non vi sarà negata la gloria di chi copia, ovvero la vergogna di specchiarsi ogni mattina e vedere il viso di un fallito.

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.