Il senso tattile

Sono passati quasi tre mesi dal fatidico stop.

Ricordo ancora come fosse ieri le strade deserte di Bergamo, le prime strade deserte e pattugliate dalle forze dell’ordine.

Molte attività nella città decisero in modo autonomo di chiudere, senza attendere nessuna indicazione. Lo fecero per senso di responsabilità, che qui da noi è molto sentito. Ricordo molto bene anche la mia decisione in quei giorni drammatici. Decisi di fare tutto quello che era nelle mie possibilità per proteggere il bene più prezioso che abbiamo : la salute. Per proteggere la mia azienda, i miei collaboratori più stretti, i clienti e chiunque mi stesse vicino.

Da questa premessa venne la decisione di fermare tutto. In quaranta anni della mia storia professionale non era mai accaduto. Ero certo che fermandosi vi sarebbe stata una possibilità di ripartire il prima possibile, più forte che mai.

Lo feci senza decisioni di altri, di provvedimenti che sarebbero venuti poi, lo decisi in maniera libera e consapevole.

Per uno che ha fatto del viaggiare, incontrare nuove persone, conoscere nuovi posti ogni giorno, pareva impossibile da praticare.

Avevo a febbraio aperto due nuovi mercati europei, ai quali necessitava il training per la forza vendita, avevo in tasca i biglietti aerei, che sono divenuti carta straccia.

Di colpo la vita cambiò con la rapidità di un lampo.

Giorni, settimane, mesi chiuso a casa.

Interrogativi, dubbi, angosce, perplessità.

Poi finalmente il 4 maggio abbiamo ottenuto il permesso di tornare al nostro posto di lavoro.

Nel contempo la pandemia che aveva colpito il nostro paese in modo assolutamente pesante, dal punto vista delle morti (solo a Bergamo, la mia città se ne contano a oggi almeno 7.000, la città italiana con più decessi in assoluto) e di una situazione economica e sociale disastrosa, si è propagata nel mondo intero senza fare sconti a nessuno.

Da qui il mio ragionamento.

E ora come potrò tornare al lavoro che ho sempre svolto?

Ora che in Italia ed Europa (che sono poi i mercati di cui ho piena responsabilità in qualità di distributore Europa esclusivo i mercati si stanno riaprendo?

Come potrò di nuovo affidarmi al senso tattile, dove per tattile (dal latino tactus derivato di tangere, “toccare”) si intende quel senso che ci permette il riconoscimento di alcuni caratteri fisici, come per esempio peso, durezza, forma . Caratteristiche che da sempre hanno contraddistinto il mio “strano ” lavoro di venditore di forbici di altissima qualità, da sempre .

Dovete sapere che toccare è nei neonati e bambini una priorità assoluta anche rispetto all’olfatto. La sensazione tattile crea una memoria, indispensabile e affidabile.

Perciò direte voi che mi avete letto sin qui, cosa vuoi dire?

Voglio dire che per un poco di tempo non sarà possibile per i motivi che tutti noi conosciamo, per il distanziamento, per l’igiene, per la distanza imposta nei saloni di acconciatura, avere immagino dico immagino appuntamenti, contatti quotidiani, con la “dimostrazione tattile” delle forbici Bmac Scissors Japan.

Su questo mi sono arrovellato per quasi 90 lunghissimi giorni.

Per la maggior parte dei casi ho la risposta, che è quella che Bmac Scissors è senza ombra di dubbio un’ azienda conosciuta e stimata per la sua qualità intrinseca, lo dicono i numeri di vendita non lo dico solo io. Per questo motivo per la clientela che già ci conosce non vi sono difficoltà per l’acquisto di un modello o per la nostra perfetta assistenza che vede le vostre preziose forbici essere affilate o riparate solo esclusivamente in Giappone, presso la casa madre stessa (caso unico al mondo mi vien da dire…) con tempi lunghi lo riconosco, ma con risultati eccellenti . Per chi invece non ci conosce o ne ha sentito parlare bene e vuole “provare” le nostre forbici per una valutazione tecnica, rispondo che al momento non è fattibile, per le note restrizioni imposte dal governo Italiano. Quando queste saranno finite o allentate, allora il discorso cambierà, ma sino ad allora sono impotente.

Vi posso, se ne avete piacere, fare dei video molto semplici ma efficaci, sui modelli della collezione Bmac Scissors Japan.

Inizio già da domani con il video sul tanto atteso modello della serie 1 Love nelle misure 6.50″ e 7.00″, che erano già qui pronte per la presentazione al Cosmoprof 2020, ma che come ben sapete non si è svolta.

Spero come sempre sia di vostro gradimento e vi aspetto domani!

Dai! Forza! La nostra categoria nonostante tutte le norme igienico sanitarie da metter in atto per potere riprendere in modo efficace, sarà insieme ai centri estetici, tra le primissime categorie in Italia a rialzare la testa e a farcela!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.